Archivio

Posts Tagged ‘italianistica romena’

Confluenze letterarie italo-romene: un nuovo libro di Geo Vasile

21 dicembre 2009 1 commento

Geo Vasile, Confluenze letterarie italo-romene, Edizioni Del Poggio (Collana “Gli Europei”), Foggia, 2009.

L’italianista Geo Vasile è noto soprattutto per aver tradotto in romeno parecchi autori italiani di quasi tutte le generazioni e grandi regioni della Penisola: da Umberto Eco a Marino Piazzolla e Paolo Ruffilli, dai siciliani Giuseppe Bonaviri e Gianni Riotta al friulano Marco Salvador, dall’emiliano Giovannino Guareschi al piemontese Italo Calvino, dal veneziano Tiziano Scarpa alla coppia romana Monaldi e Sorti. Ma una cosa lo distingue da altri italianisti romeni: il fatto di aver firmato in prima assoluta la versione italiana di alcuni poeti romeni di primo ordine come Mihai Eminescu, George Bacovia, Ion Vinea e Gellu Naum (edizioni bilingue pubblicate siao in Italia che in Romania).

Per il suo impegno sul versante della promozione dei rapporti culturali tra la Romania e l’Italia, nel novembre 2008 fa ha ricevuto il primo premio FIRI e il giugno di quest’anno la Medaglia della città di Venezia, conferitagli dall’Assessore alla Cultura,  On. Luana Zanella (v. foto).

Il volumo appena pubblicato comprende studi di letteratura comparata (ad esempio, Eminescu – Mircea Eliade) ma anche saggi dedicati a scrittori romeni e italiani precorritori del postmodernismo; per esempio, a poeti romeni che hanno rivoluzionato il linguaggio poetico romeno: George Bacovia e Gellu Naum. Un capitolo del libro è dedicato a Cesare Pavese in occasione del suo centenario del 2008 (l’argomento della tesi di laurea di Geo Vasile negli anni sessanta), e un altro quello all’opera di Pier Paolo Pasolini. Da segnalare anche i saggi su Dante (preso in esame dal fisico e scrittore Horia Roman Patapievici in Gli occhi di Beatrice. Com’era davvero il mondo di Dante), o su alcuni famosi sonettisti del Rinascimento italiano: Petrarca, Cecco Angiolieri, Veronica Franco, Pietro Aretino.

Ma nel volume curato dia Geo Vasile troviamo anche Eugenio Montale – tradotto in romeno sia da Marian Papahagi che da Ilie Constantin – e Mario Luzi, con testi poetici tradotti da Stefania Mincu. Infine, non poteva mancare l’italianista romeno per antonomasia, Alexandru Balaci (1916-2002), autore tra l’altro di ottimi dizionari e di eccellenti monografie dedicate ai classici della letteratura italiana.

Il libro di Geo Vasile contiene una ricca informazione e una bibliografia aggiornatissima, con originali punti di vista dovuti alle feconde interferenze spirituali e alle versioni nelle due lingue non prive di certi meriti espressivi. Esso si rivolge tanto al pubblico interessato ai rapporti culturali italo-romeni quanto agli studenti e agli specialisti dell’universo neolatino, soprattutto agli studiosi delle due culture.

Annunci

Il Comune di Venezia premia Geo Vasile

10 giugno 2009 3 commenti

Il Comune di Venezia premia Geo Vasile, traduttore ed italianista romeno

Il traduttore e l’italianista Geo Vasile riceverà una medaglia di riconoscimento da parte del Comune di Venezia.
Il Comune di Venezia conferirà al traduttore ed italianista Geo Vasile una medaglia per il riconoscimento dei suoi meriti nella promozione delle relazioni culturali italo-romene. La medaglia sarà consegnata dall’on. Luana Zanella, Assessore per la cultura di Venezia, nell’ambito di una cerimonia che si terrà giovedì, 11 giugno, all’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, in occasione alla presentazione del volume di poesia di Gellu Naum, a cura e con la traduzione in italiano di Geo Vasile.
Geo Vasile ha studiato al Collegio “Sf. Sava” e all’Università di Bucarest, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere (dipartimento italiano-romeno), dove si è laureato con un tesi sulla poesia e la narrativa di Cesare Pavese. E’ membro dell’Unione degli Scrittori di Romania e la sua attività è stata ricompensata col Premio per la traduzione dal romeno in lingue straniere (Associazione degli Scrittori di Bucarest, 2000), il Premio per il debutto con studio (Colloqui tomitani, Constanţa, 2002), il Premio speciale al Salone Internazionale del Libro (Oradea, 2002), il Premio FIRI (Forum degli Intellettuali Romeni in Italia) per la promozione della cultura romena in Italia (Roma, novembre 2008), il Premio per le traduzioni della rivista “Convorbiri Literare”, XIII edizione (Iaşi, 2009).

Tra il 2000 ed il 2008 ha pubblicato edizioni bilingue, romeno-italiane, comparse in Romania e Italia, dalle opere di alcuni poeti romeni: Mihai Eminescu, George Bacovia, Ion Vinea, Gellu Naum. Inoltre, nell’intervallo 2004-2008 ha tradotto in romeno dall’opera di Italo Calvino, Umberto Eco, Giovanni Sartori, Tiziano Scarpa ecc. E’ l’autore di sei volumi di storia e critica letteraria.

(fonte: http://www.culturaromena.it)

Un’intervista a Geo Vasile in occasione del premio FIRI del novembre scorso può essere letta qui.