Archivio

Posts Tagged ‘compositori romeni’

“George Enescu in Italia”, tappa musicale a Torino

5 Maggio 2011 1 commento

Sabato 7 maggio 2011 alle 20.30  all’Auditorium RAI di Torino avrà luogo un concerto straordinario tenuto dal violinista Gabriel Croitoru (vincitore del diritto di utilizzo del violino Guarnieri che è appartenuto a George Enescu) e dal pianista Karim Said (vincitore della prima borsa di studio offerta dalla Enescu Society e l’Istituto Culturale romeno a Londra, in partenariato con la Royal Academy of Music).

L’evento fa parte della tournée “George Enescu in Italia”, organizzata dall’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia con il sostegno dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest.

Durante l’evento saranno organizzate delle lezioni aperte su George Enescu presso i conservatori delle tre città italiane che ospitano la tournée: Verona, Torino e Roma.

L’organizzazione della lezione aperta ha lo scopo di presentare e promuovere tra gli studenti italiani del campo musicale, la vita e l’opera del più grande musicista romeno, e la XX edizione del Festival Internazionale “George Enescu” di Bucarest.

Informazioni di background:

E’ iniziato il  26 febbraio, con un concerto inaugurale ospitato dal prestigioso Teatro La Fenice di Venezia, la tournée “George Enescu in Italia”, dedicata al 130° anniversario dalla nascita del grande violinista, compositore e direttore d’orchestra romeno.

L’evento sarà preceduto, nel foyer del teatro, dall’inaugurazione della mostra “Omaggio a George Enescu – 130”, organizzata dal Museo Nazionale “George Enescu” di Bucarest.
L’evento è organizzato dall’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, in collaborazione con la Società Enescu di Londra e l’Istituto Culturale Romeno di Londra, il Museo Nazionale “George Enescu” di Bucarest e il Festival Internazionale “George Enescu”, la Fondazione del Teatro La Fenice e il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia.

La direttrice dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, Monica Joita, e il Sovrintendente del Teatro La Fenice, Cristiano Chiarot, hanno spiegato tutto in interviste a Radio Romania Internazionale.

(fonte: Comune di Torino).

“George Enescu in Italia”, tappa della tournée a Verona

24 marzo 2011 Commenti disabilitati

Venerdì, 25 marzo, ore 20:00, nella Sala Maffeiana [v. foto sotto] del prestigioso Teatro Filarmonico di Verona avrà luogo il secondo concerto della tournée George Enescu in Italia, dedicata al 130° anniversario dalla nascita del grande violinista, compositore e direttore d’orchestra George Enescu.

Con l’occasione, informa l’Istituto Romeno di Venezia, nel foyer del teatro sarà inaugurata la mostra “Omaggio a George Enescu – 130”, organizzata dal Museo Nazionale “George Enescu” di Bucarest.

Solisti del concerto saranno il violinista Gabriel Croitoru (vincitore del diritto d’utilizzo del violino Guarnieri appartenuto al maestro Enescu) e il pianista Karim Said (vincitore della prima borsa offerta dalla Enescu Society di Londra e dall’Istituto Culturale Romeno di Londra in partenariato con la Royal Academy of Music).

Programma:

George Enescu, Suite no. 1 in G minore per pianoforte (solista Karim Said),

Ludwig van Beethoven, Sonata no. 5 per pianforte e violino (solisti Gabriel Croitoru e Karim Said),

Johannes Bhrams, Sonata no. 2 in A maggiore per pianoforte e violino (solisti Gabriel Croitoru e Karim Said),

George Enescu, Lăutarul per violino (solista Gabriel Croitoru).

L’evento è organizzato dall’Istituto Romeno di Venezia e l’Associazzione ”Open onlus” di Verona (pres. Adrian Sgaroiu), col sostegno dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, l’Enescu Society e l’Istituto Culturale Romeno di Londra, il Museo Nazionale “George Enescu” di Bucarest, il Festival Internazionale George Enescu, il Teatro Filramonico di Verona e il Conservatorio di Musica “Evaristo Felice Dall’Abaco” di Verona.

Media partner: Rai Radio 3.

 

Concerti George Enescu in Italia

21 febbraio 2011 2 commenti

Sabato, 26 febbraio 2011, ore 21, Teatro La Fenice di Venezia: concerto inaugurale della tournée “George Enescu in Italia” dedicato al 130° anniversario dalla nascita del grande violinista, compositore e direttore d’orchestra George Enescu.

Nella stessa occasione, nel foyer del teatro sarà inaugurata la mostra “Omaggio a George Enescu – 130”, organizzata dal Museo Nazionale “George Enescu” di Bucarest.
Solisti del concerto saranno i violinisti Remus Azoiţei (direttore artistico della Società Enescu di Londra) e Gabriel Croitoru (vincitore del diritto d’utilizzo del violino Guarnieri appartenuto al maestro Enescu) e dai pianisti Eduard Stan (fondatore del Festival Enescu di Heidelberg/Mannheim – 2005) e Karim Said (vincitore della prima borsa offerta dalla Società Enescu di Londra e dall’Istituto Culturale Romeno di Londra in partenariato con la Royal Academy of Music).

L’evento è organizzato dall’Istituto Romeno di Venezia in collaborazione con la Enescu Society di Londra e il Romanian Cultural Institute di Londra, il Museo Nazionale “George Enescu” di Bucarest, il Festival Internazionale “George Enescu”, la Fondazione del Teatro La Fenice e il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia.

Info: Teatro La Fenice.

Il programma del concerto:

George Enescu, Suite no. 1 in G minore per pianoforte (solista Karim Said),

Ludwig van Beethoven, Sonata no. 5 per pianforte e violino (solisti Gabriel Croitoru e Karim Said),

Eugène Ysaÿe, Sonata no. 3 per violino (solista Gabriel Croitoru), George Enescu,

Sonata no. 3 in la minore “in carattere popolare romeno” (solisti Remus Azoiţei e Eduard Stan).

Sostenuta dall’Istituto Culturale Romeno di Bucarest, la tournée “George Enescu in Italia” prevede quest’anno concerti in altre tre città italiane: Verona (25  marzo, sala Maffeiana del Teatro Filarmonico), Torino (7 maggio, Auditorium RAI) e Roma (1 dicembre, Accademia Nazionale S. Cecilia).

Omaggio musicale a Horaţiu Rădulescu

25 gennaio 2010 Commenti disabilitati

Horatiu Radulescu Itinéraire. Omaggio a Horaţiu Rădulescu e ai compositori ‘spettrali’

Domenica, 31 gennaio 2010, ore 18,00
Roma, Accademia di Romania, Sala Conferenze

Maurizio Barbetti (viola)
Francesco Cuoghi (chitarra & live electronics)

Programma

Horaţiu Rădulescu (7 gennaio 1942, Bucarest – 25 settembre 2008, Parigi)
Subsconscious wave op. 58 (1985)
per solo guitar & taped digital sound

Tristan Murail
C’est un jardin secret, ma soeur, ma fiancee, une source scellee, une fontaine close (1976) – per viola sola

Claude Vivier
Et je reverrai cette ville étrange (1981) – versione per viola, chitarra e elettronica

Costin Miereanu
Quatrième voyage d’hiver – per chitarra elettrica e nastro (1985/86)

Horaţiu Rădulescu
Frenetico il Longing di Amare op. 56 (1984-87) 20’
for viola, guitar and sound icon on tape (nastro realizzato da Horaţiu Rădulescu)

Viola: Gasparo da Salò 1600 by Michael Blaurock
Chitarra: Alan Wilcox, Sanchez con rmc poly drive IV, Fender stratocaster
iMac, M Audio, Axon AX 100
Max/MSP/Jitter & Native Instruments
Mackie – quadrifonica

Articoli correlati: Omaggio all’arte irregolare di Horatiu Radulescu (23 aprile 2009)