Archivio

Posts Tagged ‘attori romeni’

Lutto nel cinema romeno: Gheorghe Dinică se n’è andato

10 novembre 2009 3 commenti

Uno dei più grandi attori romeni di teatro e cinema, Gheorghe Dinică, è morto oggi all’età di 75 anni, nell’ospedale Floreasca di Bucarest dove era stato ricoverato, in condizioni di salute critiche, lo scorso 22 ottobre.

dinica

Gheorghe Dinică (Bucarest, 1 gennaio 1934) si era laureato all’Istituto di Arte Teatrale e Cinematografica “I.L. Caragiale” nel 1961, anno del suo debutto teatrale nel ruolo dell’ispettore Goole nella pièce An Inspector Calls di J. B. Priestley. Ma aveva manifestato la vocazione per l’arte drammatica fin dall’adolescenza (“Sono salito sulla scena e mi sembrava di stare lì da sempre”). Nel cinema, Gheorghe Dinică debutta nel 1963 (“Lo straniero”), e la sua lunga carriera di attore teatrale, di cinema e televisivo (oltre 60 film) conta numerosissime interpretazioni.

Mircea Albulescu, anch’egli uno dei grandi attori romeni, ha dichiarato oggi (Agerpres): “Un attore vive per la propria arte, non per la propria vita, e ha un solo grande desiderio: di morire in scena. Il che è quasi ciò che è successo a Dinică, visto che dalle riprese se ne è andato direttamente in ospedale”.

Durante le prove del film “Turnul din Pisa” (2002) l’attore ha scoperto il piacere di cantare. Nella conferenza stampa per il lancio della pellicola, ha dichiarato: “Le cose che mi sono piaciute di più sono state quelle fatte per la prima volta. Per esempio, cantare”(Gândul). Dinică ha preso così sul serio il ruolo di cantante anche nella vita, registrando cd musicali insieme a Ştefan Iordache e Nelu Ploieşteanu, molto apprezzati dal pubblico.

Su Dinică, si veda anche il post di oggi (“Ultimul vals”),  sul blog del nostro amico italiano a Timisoara, Catrafuse.

Sotto, immagini con l’attore Gheorghe Dinică e la sua canzone “Sunt vagabondul vietii mele” (Sono il vagabondo della mia vita) come sfondo musicale.

Annunci

È morto Ştefan Iordache

14 settembre 2008 Commenti disabilitati

È morto oggi, a Vienna, l’attore romeno Ştefan Iordache (3 febbraio 1941, Calafat – 14 settembre 2008, Vienna).

Filmografia: Un film con una ragazza affascinante (1967), Edizione speciale (1977), Il dottor Poenaru (1977), Le memorie di un antico scrigno (1979), L’ingoiatore di sciabole (1981), Il concorso (1982), Glissando (1984), Ciuleandra (1986), Novembre, l’ultimo ballo (1987), Coloro che pagano con la propria vita (1988), Perché suonano le campane, Mitică? (1990), Hotel di lusso (1992), Il più amato dei mortali (1993), Il faraone (2004)

La morte di Iordache avviene ad una settimana dalla scomparsa di un altro popolare attore, Ilarion Ciobanu (28 ottobre 1931 – 8 settembre 2008)

Colea Răutu, volto sacro del teatro romeno

19 maggio 2008 Commenti disabilitati

Se n’è andato Colea Răutu, volto sacro del teatro romeno

Venerdì scorso si sono svolti a Bucarest i funerali di Colea Răutu, attore scomparso il 13 maggio, all’età di 95 anni.

Colea Răutu (il suo vero cognome di nascita era Rutkovski) è nato il 28 novembre 1912 nel distretto di Bălţi, in Bessarabia (all’epoca nella Rusia zarista, nell’attuale territorio della Rep. Moldova). Ha iniziato la sua carriera artistica come cantante nel coro dell’Opera di Cluj ma, dopo vaer seguito gli studi del Conservatorio di Arte Drammatica di Bucarest, dal 1934 si è dedicato all’arte drammaturgica, lavorando per diversi teatri, soprattutto a Bucarest (tra i quali Teatrul de Revistă “Constantin Tănase”, Teatrul de Operetă, Teatrul Naţional, Teatrul Giuleşti, Teatrul “C. Nottara”).

La sua carriera di attore è lunghissima. Oltre ad essere stato interprete in numerosi ruoli teatrali, Colea Răutu è diventato una figura nota al pubblico largo grazie alle sue presenze in oltre 70 pellicole e serie televisive.

Filmografia selettiva: Desfăşurarea (Come si svolsero le cose), 1954; Bijuterii de familie (Il mulino della fortuna), 1956; Setea (La sete); Răzbunarea haiducilor (La Nave Dei Dannati), 1968, “Mihai Viteazul (L’ultima crociata), 1970; Ulzana, 1974; La Lunga Strada Senza Polvere, 1978; Ultima noapte de dragoste (L’ultima notte d’amore), 1979; Cel mai iubit dintre pământeni (Il più amato dei mortali), 1993.

[Fonte foto funerali: http://www.gandul.info]