Home > storia > Un libro italiano sulla biblioteca dell’esilio romeno

Un libro italiano sulla biblioteca dell’esilio romeno

14 marzo 2012

Giovedì, 15 marzo, ore 18,00
Accademia di Romania in Roma, biblioteca

Presentazione del volume Studi per i sessant’anni della Biblioteca Romena di Freiburg, a cura di Lauro Grassi, serie ”Quaderni del CeSEO”, Genova 2011

Nel dicembre 2011 l’editore Coedit di Genova ha pubblicato nella collezione ”Quaderni del CeSEO” il volume ”Studi per i sessant’anni della Biblioteca Romena di Freiburg”, a cura di Lauro Grassi. Il volume rappresenta un omaggio alla più importante biblioteca dell’emigrazione romena, quella di Friburgo (Germania), nel sessantesimo anniversario dalla fondazione, e riunisce contributi firmati da Cesare Alzati, Roberto Scagno, Roberto Sinigaglia, Lauro Grassi, Giuliano Caroli e Mauro Elli.

Intervengono: Lauro Grassi (Università degli Studi di Milano), Roberto Scagno (Università degli Studi di Padova) e Giuliano Caroli (”La Sapienza” Università di Roma).

La biblioteca dell’Istituto Romeno di Freiburg [un dettaglio nella foto sottostante] è un simbolo dell’emigrazione romena durante gli anni della Cortina di Ferro. Fondata nel 1949, contiene più di 90 mila volumi, materiali radiofonici, periodici, oggetti di patrimonio culturale e artistico, ma anche manoscritti originali di Mihai Eminescu, George Enescu, Ion Pillat, Liviu Rebreanu e altri autori romeni. E’ stata parzialmente sostenuta dal governo federale tedesco, ma negli ultimi anni la penuria di risorse minaccia la sopravvivenza dell’istituzione culturale. (Fonte e altre info: Radio Europa Libera)

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: