Home > storia > Un libro sulla Transilvania medievale

Un libro sulla Transilvania medievale

9 giugno 2011

Giovedì, 9 Giugno 2011, ore 18, Biblioteca dell’Accademia di Romania in Roma:

Presentazione del libro di Andrea Fara La formazione di un’economia di frontiera. La Transilvania tra il XII e il XIV secolo, Editoriale Scientifica, Napoli, 2010, 424 pp., 30 euro. 

Intervengono i proff. Luciano Palermo (Università degli Studi della Tuscia di Viterbo) e  Rita Tolomeo (Università degli Studi “la Sapienza” di Roma).
Sarà presente l’autore.

Il libro. Il volume di Andrea Fara (Editoriale Scientifica, Napoli, 2010) è dedicato all’analisi dell’economia medievale della Transilvania – regione di frontiera, collocata al confine tra l’Occidente romano-germanico, l’Oriente bizantino ortodosso e il mondo musulmano. All’interno di questa area, la Transilvania è stata, a sua volta, una “frontiera nella frontiera”, trovandosi da un lato parte integrante e confine orientale del Regno d’Ungheria, dall’altro in comunicazione, oltre la catena dei Carpazi, col Commonwealth bizantino, quindi con la Dâr al-Islâm musulmana. Il libro s’interroga sui tempi di formazione e i modi di sviluppo delle istituzioni politiche e delle strutture economiche di questo particolare territorio di frontiera, sui caratteri distintivi delle sue strutture di produzione, distribuzione, scambio e consumo, tentando di definire il momento e il modo con cui la Transilvania s’inserì nel più ampio sistema europeo.

L’autore. Andrea Fara ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia presso l’Università di Pisa, in cotutela con l’Università “Babes-Bolyai” di Cluj-Napoca; ha proseguito i suoi studi grazie ad un assegno di ricerca quadriennale presso la Facoltà di Economia dell’Università Luiss di Roma. Collabora, inoltre, con la cattedra di Storia Economica dell’Università di Viterbo. Tra i suoi principali interessi: la storia economica dell’Europa centro-orientale in epoca preindustriale; lo studio dei tempi e dei modi di comparsa dei fenomeni di crisi e carestia in Europa centro-orientale; l’economia dell’Italia centrale pontificia tra Medioevo ed Età Moderna.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: