Home > letteratura, libri > Florina Ilis e “La crociata dei bambini”, in Italia

Florina Ilis e “La crociata dei bambini”, in Italia

26 novembre 2010

Florina Ilis e la Crociata dei bambini arrivano in Italia

di Maria Luisa Lombardo, FIRI

Una scrittrice di successo, una storia rocambolesca e un buon traduttore sono la miscela che ci offre la casa editrice ISBN con il romanzo La crociata dei bambini (titolo originale: Cruciada copiilor).

La crociata dei bambini (il titolo allude alla crociata dei fanciulli del 1212) è un romanzo-puzzle, denso di personaggi e di storie parallele che a volte si intrecciano. Non a caso la storia ha inizio in estate alla stazione di Cluj, un luogo particolarmente affollato, vista anche la stagione. Su un binario alcuni viaggiatori aspettano il treno per Bucarest, mentre i bambini di una scuola, con i loro professori, attendono il treno che li porterà al mare. Pur procedendo verso destinazioni differenti, le vite di questi passeggeri, adulti e bambini, si incroceranno inesorabilmente. Tutto ha inizio, in realtà, nel momento, tragico e farsesco allo stesso tempo, in cui i bambini dirottano verso Bucarest il treno su cui viaggiano. Il treno sequestrato si trasforma in un microcosmo destinato a scontrarsi con il macrocosmo degli adulti spettatori o vittime della tragedia. L’incidente angoscia i genitori degli allievi, mette a dura prova il governo romeno e desta l’attenzione della stampa nazionale (rea, quest’ultima, di trasformare la faccenda in un fardello troppo gravoso per i giovani protagonisti). Allo stesso tempo, quel treno è il palcoscenico su cui si esibiscono le vite personali di tutti i viaggiatori e dei bambini in particolare, sul fondale della Romania post Ceaușescu. Al di là della trama, la Ilis affascina il lettore con la sua raffinata e un po’ bizzarra scrittura, offrendo originali immagini che rasentano la poeticità.

A tal proposito, Mauro Barindi ci svela alcuni retroscena della sua opera di traduzione che mettono in luce aspetti della peculiare scrittura di Florina Ilis: «il fatto che non ci siano né punti né punti e virgole (mi hanno salvato invece i punti esclamativi e interrogativi sparsi a profusione nel testo), mi ha qualche volta fatto smarrire il bandolo della matassa, errando in ardite ma suntuosamente elaborate costruzioni sintattiche. Spesso per esempio la Ilis scompiglia l’ordine soggetto – verbo – oggetto, artificio che ho tentato di mantenere dove era possibile per rispettare il ritmo originale».

Denso di storie e di personaggi e piacevole da leggere, La crociata dei bambini sarà ufficialmente presentato a Roma il 13 dicembre, presso l’Accademia di Romania. All’evento parteciperanno prof. Gheorghe Carageani (docente di romenistica), Florina Ilis e il traduttore Mauro Barindi. Sarà inoltre possibile acquistare sul posto il libro con autografo dell’autrice.

Florina Ilis. Nata nel 1968, si è laureata in Lettere presso l’Università Babeş-Bolyai di Cluj. Si è imposta a partire dal 2000 come una delle voci più originali della narrativa romena di oggi. La crociata dei bambini, suo terzo romanzo, ha vinto numerosi premi in Romania ed è stato già tradotto in altri paesi europei.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: