Home > politica e diplomazia, storia > L’alleanza ideale. L’Italia e la Romania tra l’Ottocento e il Novecento

L’alleanza ideale. L’Italia e la Romania tra l’Ottocento e il Novecento

25 ottobre 2010

L’alleanza ideale. Punti di riferimento per una storia delle relazioni tra la Romania e l’Italia nel contesto della Triplice Alleanza

conferenza del prof. Rudolf Dinu (Università di Bucarest)

Mercoledì, 27 ottobre, dalle ore 18.30, Istituto Romeno di Venezia (Palazzo Correr),  Campo Santa Fosca, Cannaregio 2214, sala conferenze

La relazione del prof. Dinu verte sull’evoluzione dei rapporti bilaterali romeno-italiani nel periodo 1883-1903, in particolare sul fatto paradossale che, nonostante l’alleanza italo-romena del tempo sia rimasta più ideale che effettiva, essa si è rivelata estremamente fruttuosa sul piano dei rapporti economici, dello sviluppo della “italianità” in Romania e della collaborazione nel militare e accademica.

Prof. Rudolf Dinu è docente della cattedra di storia universale nella Facoltà di Storia dell’Università di Bucarest, e membro dell’Istituto Diplomatico Romeno. Dottore di ricerca in storia dal 2003, con una tesi sui rapporti italo-romeni nell’ambito della Triplice Alleanza (1888-1914), un tema che rappresenta una costante nel lavoro di ricerca dello studioso romeno, che si è dedicato con passione alla ricerca e all’apertura di nuove piste nel ritrovamento e nella pubblicazione di documenti estremamente preziosi per la storia moderna della Romania, presenti negli archivi diplomatici della Farnesina. Come conseguenza di queste ricerche, ha pubblicato i volumi 35 anni di relazioni italo-romene, 1879-1914. Documenti diplomatici italiani (in collaborazione con Ion Bulei) Bucarest, 2001) e Studi italo-romeni. Diplomazia e società 1879-1914 (Bucarest, secunda edizione, 2009). 

L’attività di Rudolf Dinu dedicata allo studio delle relazioni diplomatiche tra la Romania e l’Italia è stato ricompensata col premio Teresa Ferro, che gli è stato conferito nel 2009 dall’Istituto Italiano di Cultura di Bucarest.

Rudolf Dinu è stato borsista all’Accademia di Romania nella prima generazione di borsisti romeni a Roma e Venezia del dopo 1989, grazie agli sforzi del compianto Marian Papahagi, ex direttore dell’Accademia, che si è impegnato per la istituzione delle borse biennali “Vasile Pârvan” (a Roma) e “Nicolae Iorga” (a Venezia).

 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: