Home > eventi, fatti e misfatti, mass-media > Pseudo-giornalismo: il “perché” del romeno sciolto nell’acido

Pseudo-giornalismo: il “perché” del romeno sciolto nell’acido

12 aprile 2010

“Sciolto nell’acido romeno… però rubava… la vergogna dei media italiani”. L’On. Melis e le associazioni italo-romene protestano contro il modo in cui i media [per es. Ansa 10 aprile] hanno trattato il caso dell’operaio romeno Mişu Ivan, ucciso tre anni fa dal titolare dell’azienda per la quale lavorava.

Roma, 11 aprile 2010

“Si resta francamente sconcertati nel leggere come i media italiani trattano i fatti di cronaca quando vi sono implicati degli stranieri, specificamente dei romeni” – è la denuncia del deputato PD, Guido Melis, presidente del Gruppo Interparlamentare di Amicizia “Italia-Romania” congiunto con un gruppo di associazioni italo-romene ed il Partito dei Romeni in Italia.

“Prendiamo la terribile notizia di queste ultime ore: a Frosinone, grazie a una esemplare indagine dei carabinieri, si scopre che ben prima del delitto Reggiani un italiano ha ucciso un romeno e lo ha sciolto nell’acido. Ci aspetteremmo unanime esecrazione, inchieste, interviste, speciali di trasmissioni TV di approfondimento. Nulla di tutto ciò. La notizia (non la si può occultare, anche sei i tg di Mediaset ci riescono lo stesso) viene messa in pagina, ma ben mimetizzata. E qualche quotidiano (Il Giornale, Il Messaggero) ci aggiunge che il romeno aveva rubato del gasolio all’assassino italiano. Anche se non è neppure accertato. Ma se anche lo fosse, cosa cambierebbe?” – si chiedono i rappresentanti romeni e Melis all’unisono.

“Non è la prima volta che si usa questo tipo di manipolazione della notizia. E’ avvenuto anche nel caso di Andreea Sutic, la ragazza romena uccisa a colpi di pistola davanti al figlio di 4 anni, quando i media italiani hanno parlato di ricatto sessuale e invece la vittima aveva presentato innumerevoli denuncie di molestia sessuale contro il suo datore di lavoro. Siamo sempre lì: se il mostro è romeno e la vittima italiana è un conto; se accade il contrario è tutt’altra cosa. Così, notizia dopo notizia, la stampa italiana cosiddetta di informazione abitua il suo pubblico al fatto che non tutti i delitti e gli assassini sono uguali. Dipende dalla cittadinanza. Il sonno della ragion genera mostri che già abbiamo conosciuto e che si ripresentano anche sotto forma di un’informazione indegna di un Paese civile. Ci saremo aspettati almeno un briciolo di rispetto per le vittime” – conclude la nota.

On. Guido Melis – Presidente del Gruppo Interparlamentare “Italia-Romania, Avv. Giancarlo Germani (Pres. Partito Identità Romena), Alina Harja (Pres. Associazione “Amici della Romania”), Horia Corneliu Cicortas (Pres. Presidente Forum degli Intellettuali Romeni in Italia), Monica Mitrica (Vice-Pres. Associazione “Voce dei Romeni”), Mihaela Giurgea (Pres. Associazione “Italia-Romania per l’Integrazione e Sviluppo”), Elena Lechea (Pres. Associazione degli Infermieri Romeni in Italia), Silviu Ciubotaru (Pres. Associazione  “Noi Siamo Romeni”) Avv. Federico Zinna (Pres. Associazione “Partenope Dacia”)

  1. Nicola
    19 aprile 2010 alle 10:30

    Condivido la posizione dell’on. Melis e degli altri amici italiani e rumeni che l’hanno sottoscritta. Come italiano, padre di tre figli rumeni e marito di una donna rumena sono indignato per questa colpevole campagna discriminatoria, figlia dell’ignoranza e del degrado morale in cui sta scivolando il mio paese.
    Un saluto a tutti i miei connazionali romeni in Italia.

  2. Antonella
    4 novembre 2010 alle 00:21

    ATTENZIONE, UNA DELLE PIU’ PUZZOLENTI LAVATRICI, RICICLANTE DANARO MAFIOSO A PALLA, E’ LA CRIMINALISSIMA, ORGANIZZANTE OMICIDI, BSI BUSINESS SERVICES INTERNATIONAL ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 A MILANO, OVE EFFETTUA MALAVITOSO RICICLAGGIO DI PROVENTI DI COSA NOSTRA, IL PREGIUDICATO ASSASSINO, PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO. E EFFETTTUA DETTI RICICLAGGI, DI CASH DI MAFIA, INSIEME ALLA, PARIMENTI CRIMINALISSIMA IMOPLANET, DI VIA SAN FRANCESCO D’ASSISI 22 A TORINO, ALTRA SCHIFOSISSIMA LAVATRICE DI DANARI DI COSA NOSTRA. RIPETO: ATTENZIONE ALLA MLAVITOSA,,, ORGANIZZANTE OMICIDI E MEGA RICICLANTE CASH MAFIOSO, BUSINESS SERVICES INTERNATIONAL ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 A MILANO. VI LAVORA PLURI PREGIUDICATO PEDOFILO ASSASSINO, PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO, GIA’ CONDANNATO AL CARCERE VARIE VOLTE ( CRIMINALISSIMO PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO, TRUFFATORE FOLLE, NON PER NIENTE, DIETRO AL NOTO SCANDALO PIETRO TERENZIO, HIUNDAY, CITIBANK, DI FINE ANNI 90.. PER CUI CITIBANK, QUASI LO FECE FINIRE IN GALERA… ALL’ORGANIZZANTE CRUDELI OMICIDI, PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO.. ORA RICICLANTE TANTISSIMO DENARO MALAVITOSO IN BRASILE, INSIEME ALLA MAFIOSISSIMA IMOPLANET DI VIA SAN FRANCESCO D’ASSISI 22 A TORINO, ALTRA LURIDA LAVATRICE DI DANARI DI COSA NOSTRA, CAMORRA E NDRANGHETA ). CRIMINALISSIMO PEDOFILO OMICIDA PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO: UNO CHE AMMAZZA TORTURANDO, UNO CHE TRUFFA, UNO CHE LADRA, UN AVANZO DI GALERA CHE FA SESSO CON ADOLESCENTI, IN BRASILE E NON SOLO. SEGNALATEVI IL NOME DI QUESTO PERVERTITO PEDOFILO ASSASSINO: PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO, ABITANTE IN VIA IPPODROMO 105 A MILANO, LAVANTE CASH DI COSA NOSTRA, ATTRAVERSO CRIMINALE, ORGANIZZANTE, ANCHE, OMICIDI, BSI ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 A MILANO: LAVANTE SOLDI PER MAFIA, CAMORRA E NDRANGHETA, PURE. DETTO RICICLAGGIO DI DANARO MAFIOSO, VIENE EFFETTUATO ANCHE, CON L’ AUSILIO DI UNA SIMIL PROSTITUTA “INSEGNANTE”: NINFOMANE PROSTITUTA MARIA GRAZIA CRUPI ( MAESTRINA DI SCUOLA E, EX AMANTE LESBICA DI MARINA BERLUSCONI)). E TUTTO QUESTO RICICLAGGIO DI DANARO MAFIOSO, VIENE EFFETTUATO ANCHE CON L’AUSILIO DI ALTRI PEDOFILI E CRIMINALI VARI. PEDOFILO CHE UCCIDE, SANGUINARIO SATANISTA E NAZIFASCISTA, STEFANO BASSI DE IL GRANDE BLUFF. PEDOFILO CHE ASSASSINA, KILLER VIGLIACCO NAZISTISSIMO, MAURIZIO BARBERO DELL’ENAV DI SAVONA ( SEMPRE A BANGKOK A STUPRARE BAMBINI.. CHE SCHIFO, CHE RABBIA, GRRR). PEDOFILO CHE AMMAZZA, SATANISTA FASCISTA, FEDERICO IZZI DI ROMA ( FINTO TRADER DI BORSA, CON NICK, ZIO ROMOLO, IN REALTA’,SERIAL KILLER PEDOFILO). ALTRO PEDOFILO CHE UCCIDE E SCIOGLIE NELL’ACIDO, CRIMINALISSIMO PAZZO STEFANO BAGNOLI DI MODENA ( ALTRO PEDOFILO OMICIDA, CHE ANCHE LUI, SI FINGE TRADER DI BORSA). E INFINE, VI E’ LO ZAMPINO ANCHE DEL CRIMINALISSIMO ASSASSINO DONATELLO LIGUORI DI BUSTO ARSIZIO, PEDOFILO KILLER, GIA’ COLLEGATO ALLE BESTIE DI SATANA, BEN APPUNTO, DI BUSTO ARSIZIO. SONO UNA POLIZIOTTA, E SICCOME STA GENTAGLIA KILLER, HA FATTO PERDERE 20000 EURO IN BORSA A MIA SORELLA, ALLA QUALE DISSERO IN SEGUITO A TUTTO CIO’, PURE, VAFFAN……., PRESTO FARO’ GIUSTIZIA. O, COME DA CODICE PENALE, O DA ME. SON MERIDONALE: CORNUTA E MAZZIATA, MAI!!!!!

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: