Home > arti visive > Marinel Stefanescu, mostra a Milano

Marinel Stefanescu, mostra a Milano

24 marzo 2010

Mostra personale di pittura dell maestro Marinel Stefanescu: “Percorsi d’autore”.

Inaugurazione: giovedi 25 marzo 2010 18.15, Consolato Generale di Romania a Milano, Via Gignese 2, (metro 3)

Interverranno il critico d’arte Ermes Rigon e la dott.ssa Violeta P. Popescu.

Il maestro Stefanescu con Vincenzo d'Avanzo

Marinel Stefanescu, nato a Bucarest, si diploma all’Accademia di ballo della sua città col massimo dei voti. Si perfeziona a Mosca al Teatro Bolshoi, poi al Kirov di Leningrado col famoso maestro Pushkin. Nel 1966 riceve il primo premio e la medaglia d’oro al Concorso Internazionale di Danza a Varna, e viene nominato primo ballerino all’Opera di Bucarest. Nel ’69 riceve il premio per la migliore interpretazione al 1° Concorso Internazionale di balletto a Mosca. Comincia da allora la sua carriera internazionale, è ripetutamente invitato come artista-ospite, protagonista di tutto il repertorio classico-romantico e moderno nei maggiori Teatri di tutto il mondo. Per quattro anni è primo ballerino dell’Opera di Zurigo. Dal 1978 dirige la Scuola di Balletto Cosi-Stefanescu ed è coreografo di nuovi balletti, di cui è stato l’ ideatore, il librettista, il protagonista e molte volte anche scenografo e costumista di gusto e di talento.

Ad oggi si contano oltre duemila spettacoli in tutto il mondo (500 città italiane e 60 estere, compresa la sede Onu e il Vaticano) e decine di nuove produzioni, come pure le iniziative didattiche e culturali per far conoscere l’arte del balletto ai giovani (non ultima, la quotatissima scuola di balletto a Reggio Emilia). Tra i primati della Compagnia, l’essere stata la prima compagnia italiana in tourneé in Cina, e la prima a presentare un balletto in Vaticano.

Nel 1998 Marinel Stefanescu lascia le scene come ballerino, e pur continuando la sua attività coreografica, rivolge in gran parte il proprio interesse artistico alla pittura. Molti i premi e i riconoscimenti internazionali ricevuti in molte città italiane e paesi esteri per la sua intensa attività artistica. Ha esposto sue mostre personali in Italia, Romania e Canada.

“In poco più di un anno di frenetica attività, Marinel Stefanescu ha realizzato oltre 500 dipinti e 400 disegni. In questa vasta produzione, molte sono le suggestioni che possono essere colte: la drammatica intensità espressiva e luminosa di certi “romantici” (pensiamo ad Antonio Fontanesi, con i suoi bozzetti dello stagno di La Levaz al tramonto), “padri” dell’informale; la forza emotiva e spirituale, l’immediatezza di certo espressionismo; il gusto “primitivo” di chi tutto affida alla spontaneità. Stefanescu dipinge soprattutto di notte: una pittura che trasuda impeto, foga, passione, sensualità, e insieme bisogno di spiritualità, ma anche ansia, angoscia, dolore (si pensi ai vortici e alle contorsioni imposti alle forme della natura; si pensi al rapporto che, nell’immagine, immediatamente si crea tra la rappresentazione di una “terra desolata”, di una “terra di nessuna persona”, e il “silenzio dell’anima” che invade chi la contempla). Dà l’idea, questa pittura, di una sorta di torrente tempestoso che scorre sulla superficie dell’opera e vi lascia le sue tracce, i suoi detriti: quasi un’ “arte necessaria” per liberare fantasmi, ossessioni, visioni, incubi o per intravedere e sognare rari momenti di idillio, di comunione con la natura.

Sandro Parmiggiani

Info: Consolato generale, tel. 02-40074018, fax: 02-40074023. Marinel Stefanescu, tel. 348-2814433, www.marinel-stefanescu.com.

Per conferme di partecipazione: +39-3407638880, e-mail:infoculturaromena@gmail.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: