Home > letteratura, libri > Perugia: lo scrittore Adrian Chivu vince il premio letterario Insula Europea

Perugia: lo scrittore Adrian Chivu vince il premio letterario Insula Europea

24 ottobre 2009

Perugia, venerdì 30 ottobre, ore 17, 00, Salone d’onore di Palazzo Donnini.

Il Premio letterario “Insula europea”  (www.insulaeuropea.eu), rivolto a cittadini under 35 dell’Unione europea,  autori di opere narrative inedite in Italia, è stato vinto dallo scrittore Adrian Chivu per il suo romanzo Caiet de desen (Quaderno di disegno), pubblicato dall’Editrice Curtea Veche di Bucarest nel 2008.

All’autore olandese Christiaan Weijts per il suo libro Via Cappello 23 (Amsterdam, Uitgeverij De Arbeiderspers, 2008) è andato invece il premio speciale “Biblioteche comunali di Perugia”.

“Il successo dell’iniziativa era già stato annunciato alla vigilia dell’inizio di Ottobre Piovono Libri. “Insula Europea“, il nuovo concorso letterario istituito sulle tracce del suo più antico fratello “Insula Romana” [dedicato alla narrativa in italiano, n. FIRI], ha avuto sin dall’inizio una risposta entusiastica da parte di giovani scrittori, rigorosamente under 35, da ogni angolo del continente: trentadue gli aspiranti alla vittoria finale. Molti, se si prende in considerazione il fatto che il concorso è appunto alla sua prima edizione. Un successo, quindi inaspettato, che ha consigliato gli organizzatori ad istituire, oltre al canonico primo premio, un secondo premio, intitolato “Premio Speciale Biblioteche comunali di Perugia”. (PerugiaNotizie).

“Caiet de desen è la mise en abîme e un affresco della recente società romena post-totalitarista, portatrice di forti traumi e radicati tabù che si rispecchiano nelle relazioni tra i membri di una famiglia, viste e vissute dal più giovane e anche il meno fortunato dei suoi membri, perché considerato ‘una vergogna’ per la famiglia stessa e per la società: un adolescente ‘ritardato’.
La trama è apparentemente semplice. Il giovane disabile osserva la propria famiglia in deriva e trascrive a modo suo, spesso a disegni, in una specie di quaderno-diario, quello che vede, pensa e sente: riflessioni su ‘uomini e vita’, stati d’animo, affetti, relazioni traumatizzanti. (…) Il tutto in un fluido denso e costante di pensieri che carica in continuazione la tensione testuale e tiene il lettore incollato dalla prima all’ultima pagina”. (dalla scheda di presentazione sul sito del Premio, redatta da Raluca Lazarovici).

La cerimonia di premiazione avrà luogo venerdì 30 ottobre alle ore 17 presso il Salone d’onore di Palazzo Donnini (Piazza Italia), a Perugia.

Altri dettagli (in italiano) su “Caiet de desen” e il suo autore, disponibili sul sito web della traduttrice letteraria Ileana M. Pop.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: