Home > associazionismo > Comunicato stampa FIRI

Comunicato stampa FIRI

16 febbraio 2009

COMUNICATO STAMPA

In merito alla notizia dell’11 febbraio, apparentemente diramata dall’ANSA, e contenente dichiarazioni della Sig.ra Ramona Bădescu in relazione a FARI, si espone quanto segue.
Lo sciopero della fame cui fa riferimento la Sig.ra Ramona Bădescu è stato preannunciato dall’avv. Fabio Galiani, ideatore, promotore e coordinatore di FARI, Federazione delle Associazioni per i Romeni in Italia, associazione non riconosciuta costituita il 25 giugno 2008, per protestare contro la segreta iniziativa di creare un’omonima Associazione con l’identico nome FARI. Tale iniziativa comporta che presentandosi la Sig.ra Ramona Bădescu come Portavoce di FARI, l’opinione pubblica ritiene che la Sig.ra Bădescu sia Portavoce di quella FARI già costituita con la partecipazione di circa 40 associazioni.
L’affermazione “io sono stata nominata da parte delle associazioni romene” non può essere compresa, dato che le associazioni romene, ovvero con sede in Romania e di diritto romeno, non potrebbero legittimamente nominare il portavoce di un’associazione, come quella cui fa riferimento la Bădescu, che ha sede in Italia e regolata dalla legge italiana, dunque italiana.
Se invece per “associazioni romene” si intendono quelle associazioni italiane che si occupano della tutela dei diritti dei romeni e dello sviluppo dei rapporti italo-romeni, allora chiediamo alla Sig.ra Bădescu di precisare quale assemblea l’ha votata e quali associazioni hanno partecipato ad una simile assemblea, visto che nelle varie assemblee della precostituita FARI regolarmente svoltesi finora – tra le quali quella del 28 settembre 2008 e quella del 5 novembre 2008 – non sono state elette né lei né le altre persone che attualmente rivendicano le cariche federali per conto di FARI.
Anche l’affermazione riportata nel comunicato stampa, ovvero che “FARI assicura la totale fiducia nei confronti di Bădescu”, va intesa eventualmente solo come la fiducia da parte di un gruppo di persone e/o associazioni non aderenti alla precostituita FARI che, col concorso dell’ex coordinatore FARI, Dragos Eugen Dumitru, radiato dalla sua carica il 6 febbraio scorso, tenta di godere del prestigio del brand della precostituita FARI.
Infine, senza entrare nel merito dell’attività svolta finora dalla Sig.ra Bădescu a favore dei cittadini romeni, anche nella sua qualità di consigliere personale del Sindaco di Roma Gianni Alemanno, non consideriamo affatto la Bădescu un “rappresentante emblematico” né della “comunità romena”, né tanto meno dell’associazionismo italiano per i romeni.

Pontedera, 16 febbraio 2009
Horia Corneliu Cicortaş, presidente FIRI

  1. FIRI
    3 marzo 2009 alle 23:13

    Ci puoi dire quali sono queste bugie e qual è questa “verità” di cui parli, a parte il blitz schifoso con cui è stata creata una Fari clonata, e al quale ti vanti di aver partecipato? E poi che c’entra il senatore Badea con la Fari e con l’associazionismo?

  2. Valerica
    3 marzo 2009 alle 22:19

    Horia,
    sono stupita di quante bugie racconti in faccia anche a quelli che come me conoscono tutta la verità, cosi capisco un’altra volta di aver fatto la cosa giusta, e dal momento che ho capito come “si mettono le cose”, ho firmato l’atto constitutivo legale e onesto per una Fari dei romeni e senza di voi. Spero che il Senatore Badea saprà risponderti come meriti.
    Valerica

  3. Mario
    9 agosto 2009 alle 19:15

    Dragos Dumitru Eugen e’ stato espulso dalla FARI per interessi personali, e si e’ aperto un dossie’ PENALE a Roma nei suoi confronti.

    Proprio un bel Romeno a garanzia dei Romeni in Italia.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: