Home > cinema, tradizioni > Ţara mea – La mia terra. Documentari sulla Romania di oggi, a Torino

Ţara mea – La mia terra. Documentari sulla Romania di oggi, a Torino

11 giugno 2008

ŢARA MEA – LA MIA TERRA

LA ROMANIA DI OGGI ATTRAVERSO GLI OCCHI DEI GIOVANI DOCUMENTARISTI

Torino, mercoledì 11 giugno 2008

Cinema MASSIMO 3, via Verdi 18

Ore 16.00: Last Peasants (Gli ultimi contadini)

Angus Macqueen, U.K., 2003, 150 min.

Introduce il film il Dott. Pietro Cingolani

The Last Peasants segue la vita di tre famiglie del piccolo villaggio romeno di Budeşti, famiglie accomunate dall’avere uno o più membri che hanno scelto la strada dell’immigrazione clandestina in Europa per superare le difficoltà economiche del proprio paese. Girato in Romania, a Londra, Parigi e Dublino, e con una lavorazione durata ben 4 anni, The Last Peasants narra non solo una storia di migranti, ma anche la scomparsa del mondo contadino romeno, sotto le spinte di una modernizzazione ormai inarrestabile.

Ore 20.30: Podul peste Tisa (Il ponte sul Tibisco)

Ileana Stanculescu, Romania, 2004, 75 min.

Introduce il film la regista Ileana Stanculescu

Uno dei ponti che attraversano il fiume Tibisco ha una lunga e complicata storia: è il ponte che collega Sighet e Slatina. Sighet è una piccola cittadina nel nord della Romania vicino al confine tra Romania e Ucraina e Slatina è la cittadina confinante sulla riva ucraina del fiume. Il ponte è stato costruito durante l’impero Austro Ungarico e distrutto subito prima della fine della seconda guerra mondiale. Una fitta rete di legami familiari, culturali ed economici è stata frantumata nel secondo dopoguerra. La riva nord è diventata parte dell’Unione Sovietica mentre la riva sud è continuata ad essere romena. Il fiume Tibisco ha separato le due città per più di cinquant’anni, fino a quando…

Ore 22.30: Satul şosetelor (Il villaggio delle calze)

Ileana Stanculescu, Romania/Germania, 2006, 78 min.

Introduce il film la regista Ileana Stanculescu

Nel piccolo villaggio di Viscri (in tedesco, Deutschweisskirch), nel cuore della Transilvania, tutte le donne producono calzetti. Un anziano musicista tedesco vende i calzetti in Germania, in Austria e in altri Paesi europei. Si è innamorato di Viscri, ha deciso di trasferirsi e insegna il tedesco ai bambini del posto. Il paese si è spopolato, dopo che la maggioranza dei sassoni è partita con la fine del comunismo. A Viscri non c’è lavoro, ma molti turisti cominciano ad arrivare per visitare l’antico castello e la produzione di calzetti. Questo documentario è il ritratto di un villaggio speciale, isolato in un magnifico paesaggio ma ancora pieno di vita.

L’intero programma si trova su www.fieri.it e su www.comune.torino.it/cultura/biblioteche

FIERI – Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull’Immigrazione
International and European Forum on Migration Research
Via Ponza, 3
10121 Torino – Italy
Tel. +39 011 5160044
Fax +39 011 5176062

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: