Home > eventi > Romania FilmFest

Romania FilmFest

13 marzo 2008

Romania FestFilm

shotssnapcom.jpg

Rassegna di cinematografia rumena

13 – 16 marzo 2008
Casa del Cinema
Roma, Villa Borghese

Largo Marcello Mastroianni, 1 (ingresso da Piazzale del Brasile)
Evento patrocinato dal Comune di Roma – Assessorato alla Cultura, si svolge in collaborazione con la Casa del Cinema – Azienda PalaExpo, con l’Istituto Culturale Romeno e col Centro Nazionale della Cinematografia (Romania).

casa_del_cinema_largethumbnail.jpg

Programma

GIOVEDI 13 MARZO
SALA DELUXE ore 17.00
Tavola rotonda sulla cinematografia romena.
Intervengono:
Cãtãlin Mitulescu, regista
Bogdan Mustaţă, sceneggiatore Tudor Voican (California Dreamin’)
Maria Dinulescu, attrice (California Dreamin’)
modera la Prof.ssa Manuela Cernat, Università Nazionale d’Arte Teatrale e Cinematografica, Bucarest

ore 18.30
Una bella giornata da spiaggia (O zi bunã de plajã) di Bogdan Mustaţă, 2007, 20’
Come ho vissuto la fine del mondo (Cum mi-am petrecut sfârşitul lumii) di Catalin Mitulescu, 2006, 1h 50’

VENERDI 14 MARZO
SALA DELUXE ore 16.00
TRAFFICO (Trafic) di Catalin Mitulescu, 2004, 15’
ACQUA (Apa) di Costantin Popescu, 2007, 33’
LA VALVOLA (Lampa cu căciula) di Radu Jude, 2006, 23’
CARNE di Miruna Boruzescu, 2006, 9’
IL PESO DELL’OMBRA (Povara umbrei) di Dragos Iuga, 2006, 9’
ONDE (Valuri) di Adrian Sitaru-2007, 16’
VERSO LE 23 DI VENERDÌ (Vineri in jur de 11) di Iulia Rugina 2006, 18’

ore 18.30
A EST DI BUCAREST (A fost sau n-a fost) di Corneliu Porumboiu,
2006,1h 29

SALA KODAK ore 16.00
Gli sceneggiati fantastici
a cura di Rai Teche
LA TRACCIA VERDE di Silvio Maestranzi
1976, durata: 3h16’

SABATO 15 MARZO
SALA DELUXE ore 16.00
IL GALLO DECAPITATO (Cocoşul decapitat) di Radu Gabrea, 2007, 1h 37

ore 18.00
LA MORTE DEL SIGNOR LAZARESCU (Moartea Domnului Lăzărescu) di Cristi Puiu, 2005, 2 h 33,
SALA KODAK ore 16.00
Gli sceneggiati fantastici
a cura di Rai Teche
EXTRA di Daniele D’anza,1976, 2h22’

DOMENICA 16 MARZO
SALA DELUXE ore 16.30
NON TE LA PRENDERE, MA… (Nu te supăra, dar…) di Adina Pintilie, doc., 2007, 50’

ore 18.00
CALIFORNIA DREAMIN’
di Cristian Nemescu,
2007, 2 h 35

SALA KODAK ore 16.00
Gli sceneggiati fantastici
a cura di Rai Teche
IL FAUNO DI MARMO di Silverio Blasi, 1977, 2h54’

*****************************************

Bucureşti, 13 marzo 2008
È morto l’attore Ovidiu Iuliu Moldovan

ovidiuthumbnail.jpg

L’attore Ovidiu Iuliu Moldovan è morto mercoledì sera, all’Ospedale Universitario di Bucarest, all’età di 66 anni.
Nato il 1 gennaio 1942 a Sărmaş, nel distretto di Cluj (Transilvania), Moldovan si era diplomato all’Istituto di Arte Teatrale e Cinematografica di Bucarest nel 1964. Ha debuttato a 23 anni, sulla scena del Teatro Nazionale di Timişoara, in Scende l’inverno (Winterset) di M. Anderson.

Dopo quattro anni di attività al Nazionale di Timişoara (nei ruoli di Mio in Winterset, regia di Emil Reus, Paul nei Dattilografi di Schisgall, regia di I. Veakis, Emiliano in Romolo il Grande di F. Durenmatt, regia di C. Anatol, Adamo nelle Stagioni di A. Werker, regia di A. Manea o Sebastiano nella Dodicesima notte di W. Shakespeare, regia di Marietta Sadova), dal 1970 è presente sulla scena del Teatro Nazionale di Bucarest, nei seguenti ruoli: il Barone nell’Asilo notturno di M. Gorki, regia di Ion Cojar; Penteo nelle Baccanti di Euripide, regia di M. Mănuiuţiu; Platonov nell’opera omonima di A. P. Cehov, regia di Ivan Helmer; Tamerlano in Tamerlano il Grande di W. Shakespeare, regia di Victor Ioan Frunză; Lopahin nel Giardino dei ciliegi di A.P. Cehov, regia di Andrei Şerban; Orsino nella Notte dei re di W. Shakespeare, regia di Andrei Şerban; Avram Iancu in Avram Iancu di Lucian Blaga, regia di H. Popescu; Iasone in Una trilogia antica – Medea secondo Euripide e Seneca, regia di Andrei Şerban; Gelu Ruşcanu in Jocul ielelor di Camil Petrescu, regia di Sanda Manu e tanti altri ancora.

L’attore è diventato molto popolare in Romania grazie alle sue presenze in numerosi film di cinema, come Di una certa felicità, regia di M. Constantinescu (1974), L’attore e i selvaggi, regia di Manole Marcus (1975), Oltre il ponte, regia di Mircea Veroiu (1976 ), Il profeta, l’oro e i transilvani, regia di Dan Piţa (1978), Bietul Ioanid, regia di Dan Piţa (1980), Il segno del serpente, regia di Mircea Veroiu (1981), Il castello sui Carpazi, regia di Stere Gulea (1982), Giustizia in catene, regia di Dan Piţa (1983), Punto e da capo, regia di Al. Visarion (1986), L’isola che dorme, regia di Mircea Veroiu (1994) e tanti altri ancora, per non parlare dei suoi ruoli nei film e nei drammi per la televisione o in quelli radiofonici.

Considerato uno dei più grandi attori romeni di teatro e cinema, Ovidiu Iuliu Moldovan è noto anche per i suoi numerosi spettacoli di recitazione di poesia, soprattutto delle poesie di Eminescu.

Dopo il 1997 l’attore ha rinunciato al cinema per dedicarsi al teatro. Il suo ultimo spettacolo è stato L’altro Cioran – un montaggio dei Quaderni di Emil Cioran (regia di R. Penciulescu, 2002), ma è salito per l’ultima volta sul palcoscenico il 15 gennaio 2008 per lo spettacolo Trecut-au anii (Son passati gli anni) secondo Mihai Eminescu.

ovidiuiuliumoldovan_bthumbnail.jpg

“Era un attore di testa e, nonostante le apparenze, credo che il suo ruolo migliore sia stato quello di Caligola [di A. Camus] nella regia di H. Popescu. Era uno che usava mezzi moderni in ruoli romantici, un artista che nel teatro romeno di oggi non potrebbe essere sostituito da nessuno. Forse Iureş è simile a lui, ma non così marziale; Iuliu s’imponeva per la sua autorità scenica. Rassomigliava a Gheorghe Cozorici, apparteneva alla stirpe di Vraca, aveva un fascino senza limiti.” (Magdalena Boiangiu, critico teatrale)

Categorie:eventi Tag:
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: