Archivio

Posts Tagged ‘musica romena’

Moni Ovadia: “Noi/Altri”, sui sentieri della musica d’Europa

3 giugno 2013 1 commento

Martedì 11 giugno 2013, ore 20.30

Aula Magna – Sapienza Università di Roma

Noi/Altri

Un progetto di e con Mario Ancillotti, Moni Ovadia e Paolo Rocca

Narrazione di Moni Ovadia

Moni Ovadia Stage Orchestra

Ensemble Nuovo Contrappunto diretto da Mario Ancillotti

moni ovadia noi-altri

PROGRAMMA:

Brahms Danza ungherese nelle versioni per violino e cymbalon e per pianoforte a 4 mani

Brahms Rondò alla zingaresca per archi e pianoforte (dall’op. 25)

“Soro Lume” Canto tradizionale romeno

Bartók Danze Romene

Suite di danze popolari romene

Enescu “Ciocârlia”. Sonata per violino e pianoforte 1° movimento

“Ioane Ioane” Canto popolare romeno

Bartók da “Contrasti”: n. 3 Sebes

El Mohle Rakhamin Canto ebraico

Shostakovich 3 Canti ebraici

Mickey Katz Klezmer

Prokofiev Ouverture su temi ebraici

“Dragoste” Canto popolare romeno

 – Fuori abbonamento -

Biglietti: € 25-20-15
Under 30: € 12
Studenti Sapienza under 30: € 8

 

L’Europa è un luogo in cui un gran numero di popoli diversi hanno coltivato le loro culture e tradizioni, in una osmosi straordinaria. Rom e magiari provenienti dall’Asia, e poi ebrei dal medio oriente, portatori di tradizioni lontane e affascinanti, di scale musicali misteriose, di danze esotiche, di canti di lamento e di esilio, hanno in maniera forte e vivificante influenzato le culture dei paesi che attraversarono, a loro volta rimanendone influenzati.

Non è un percorso musicologico che Moni Ovadia e i suoi collaboratori Mario Ancillotti e Paolo Rocca vogliono proporre, ma piuttosto la storia della suggestione di queste tradizioni nella cultura Europea dell’800 e del 900, evidenziando la vitalità di questi legami, confrontando e accostando le musiche tradizionali a quelle “colte”, a volte anche inserendo le une nelle altre.

 

UFFICIO STAMPA:

Mauro Mariani, tel. 335-5725816, mauromariani.roma@tiscali.it

Fanfara Shavale, concerto all’Accademia di Romania

10 maggio 2011 Lascia un commento

Notte dei musei all’Accademia di Romania: Sabato, 14 maggio 2011, ore 21.00 – 23.00, Accademia di Romania. Ingresso libero da Piazza José de San Martin, 1

 La Fanfara Shavale della Romania proviene da un villaggio [Zece Prăjini, distretto di Iași] della Moldavia centrale di sole 140 case e 560 abitanti. Ciò malgrado, questa piccola località vanta un’invidiabile fama: è il centro abitato con la maggiore concentrazione di bande musicali della Romania (e forse anche del mondo intero), dove ogni uomo sa suonare almeno uno strumento. Il talento musicale si trasmette da una generazione all’altra: dai bambini di 4 anni fino agli anziani di 74, ognuno è capace di interpretare un brano musicale, anche senza conoscere le note, il che assicura l’autenticità delle melodie. Non sorprende che il villaggio è ormai da tempo oggetto di studi e ricerche per musicologi, musicisti ed etnologi.

Ad iniziare dal 1999, i 10 membri della Fanfara Shavale promuovono con gran successo la musica tradizionale romena e rom in tutto il mondo, partecipando a concerti live e prestigiosi festival di world music, folk o jazz in Austria, Cina (alla recente Esposizione universale di Shanghai) Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Italia (Festa di Capodanno in Piazza San Marco e Carnevale di Venezia), Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria, Ucraina e Turchia.

Il loro album di debutto (2003), intitolato “Speed Brass of the Gypsies“, include 20 brani e porta uno spirito innovatore nella musica delle fanfare zingare, combinando più stili di musica tradizionale dell’area balcanica ad un ineguagliabile ritmo di oltre 200 battiti al minuto.

(fonte e info: Accademia di Romania in Roma)

“George Enescu in Italia”, tappa della tournée a Verona

24 marzo 2011 Lascia un commento

Venerdì, 25 marzo, ore 20:00, nella Sala Maffeiana [v. foto sotto] del prestigioso Teatro Filarmonico di Verona avrà luogo il secondo concerto della tournée George Enescu in Italia, dedicata al 130° anniversario dalla nascita del grande violinista, compositore e direttore d’orchestra George Enescu.

Con l’occasione, informa l’Istituto Romeno di Venezia, nel foyer del teatro sarà inaugurata la mostra “Omaggio a George Enescu – 130”, organizzata dal Museo Nazionale “George Enescu” di Bucarest.

Solisti del concerto saranno il violinista Gabriel Croitoru (vincitore del diritto d’utilizzo del violino Guarnieri appartenuto al maestro Enescu) e il pianista Karim Said (vincitore della prima borsa offerta dalla Enescu Society di Londra e dall’Istituto Culturale Romeno di Londra in partenariato con la Royal Academy of Music).

Programma:

George Enescu, Suite no. 1 in G minore per pianoforte (solista Karim Said),

Ludwig van Beethoven, Sonata no. 5 per pianforte e violino (solisti Gabriel Croitoru e Karim Said),

Johannes Bhrams, Sonata no. 2 in A maggiore per pianoforte e violino (solisti Gabriel Croitoru e Karim Said),

George Enescu, Lăutarul per violino (solista Gabriel Croitoru).

L’evento è organizzato dall’Istituto Romeno di Venezia e l’Associazzione ”Open onlus” di Verona (pres. Adrian Sgaroiu), col sostegno dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, l’Enescu Society e l’Istituto Culturale Romeno di Londra, il Museo Nazionale “George Enescu” di Bucarest, il Festival Internazionale George Enescu, il Teatro Filramonico di Verona e il Conservatorio di Musica “Evaristo Felice Dall’Abaco” di Verona.

Media partner: Rai Radio 3.

 

La Romania al V Festival di Musica Corale

16 luglio 2009 Lascia un commento

V Festival Internazionale di Musica Corale, 17-19 luglio 2009, Roma e Provincia

La Courtial International organizza da anni, col patrocinio dell’Associazione Internazionale Amici della Musica Sacra, concerti di musica sacra per cori ed orchestre nelle più belle chiese e cattedrali di Roma e dell’Italia, con lo scopo di promuovere e diffondere la musica sacra. Il festival si svolge in alcuni luoghi rinomati della Capitale e della Provincia (Lanuvio e Nemi). I cori partecipanti all’edizione 2009 provengono da Grecia, Italia, Romania e Russia. La Romania è rappresentata quest’anno dal coro misto SOUND, della Casa Culturale degli Studenti di Bucarest.

Cori partecipanti:

Coro Misto “Armoniko Ergastiri” – Grecia, direttore Andreas Karbone; Gruppo Corale Elianico – Italia, direttore Franca Zanolla; Coro Polifonico Daltrocanto – Italia, direttore Patrizia Bruno; Coro Misto SOUND – Romania, direttore Voicu Popescu; Coro di Voci Bianche Poliot – Russia, direttore Natalia Filatova.

PROGRAMMA DEL FESTIVAL

BASILICA DI S. IGNAZIO
Piazza San Ignazio, Roma
Venerdì 17 Luglio 2009 – 20.30
Programma: musica sacra da tutto il mondo
Coro che si esibiscono: tutti

PIAZZA NAVONA, ROMA
Sabato 18 Luglio 2009 – 10.30
Programma: musica corale tradizionale
Coro che si esibiscono: tutti

PIAZZA S. M. MAGGIORE, LANUVIO
Sabato 18 Luglio 2009 – 19.00
Programma: musica corale tradizionale
Coro che si esibiscono:
Coro Misto “Armoniko Ergastiri” – Grecia; Coro Polifonico Daltrocanto – Italia; Coro di Voci Bianche Poliot – Russia

PIAZZA UMBERTO I, NEMI
Domenica 19 Luglio 2009 – 18.30
Programma: musica corale tradizionale
Coro che si esibiscono:
Gruppo Corale Elianico – Italia; Coro Misto SOUND – Romania

Da segnalare la partecipazione del coro Sound alla Messa nella Basilica di San Pietro in Vaticano, dove saranno presentate creazioni corali romene del repertorio ortodosso (sabato 18 luglio 2009, ore 16.00), e la parata di costumi tradizionali che precede il concerto all’aperto nel centro storico di Nemi (Piazza Roma), con la partecipazione delle autorità locali e del sindaco di Nemi (Domenica 19 luglio 2009, ore 18.00).

Il programma italiano del coro Sound si concluderà a Venezia, martedì 21 luglio con un concerto alle 19.30 presso la Chiesa Santa Maria di Nazareth (Chiesa degli Scalzi), chiesa che ha stretti rapporti con la Romania. Con la partecipazione straordinaria del pianista Valentin Radu (Philadelphia, USA).

Coro Sound e Valentin Radu

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 62 follower