Archivio

Posts Tagged ‘antropologia dell’immigrazione’

Da Marginea a Torino: dibattito sull’emigrazione dei romeni in Italia

13 ottobre 2009 Lascia un commento

Venezia, 15 ottobre, ore 18.30: presentazione del libro di Pietro Cingolani e dibattito sulla migrazione romena in Italia.

Presso l’aula conferenze dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia giovedi 15 ottobre, ore 18.30, si terrà un dibattito sul fenomeno della migrazione dei romeni in Italia.

romeni d'italia

Le discussioni avranno come punto di partenza il volume Romeni d’Italia. Migrazioni, vita quotidiana e legami transnazionali (Il Mulino, 2009) di Pietro Cingolani.
L’autore, specializzato nello studio antropologico delle migrazioni dall’Europa orientale, è docente di antropologia presso l’Università Piemonte Orientale e ricercatore presso il Fieri (Forum internazionale ed europeo di ricerche sull’immigrazione).

I migranti romeni costituiscono in Italia la principale comunità straniera. Nonostante la sovraesposizione mediatica e le strumentalizzazioni politiche di cui recentemente è stata oggetto, su di essa mancavano finora analisi approfondite. Da questi punto di vista, il libro di Cingolani colma una lacuna, partendo dalla vicenda esemplare di Marginea, un paese al confine con l’Ucraina nel nord della Romania, che ha conosciuto dopo il 1989 un vero e proprio esodo della popolazione. Attualmente, dei circa dieci mila abitanti del comune di Marginea, il 40 per cento si sono stabiliti in Italia, soprattutto a Torino. Ne emergono diversi aspetti cruciali che consentono di comprendere meglio la situazione attuale: le condizioni di vita e la mobilità durante il socialismo, i legami familiari, la posizione delle donne, le caratteristiche dell’insediamento urbano, le relazioni lavorative, il ruolo delle istituzioni religiose. Il lettore entra così in un fitto reticolo di legami e memorie che collegano l’Italia alla Romania, e che restituiscono anche un’immagine inedita dell’Italia, vista attraverso gli occhi di questi nuovi concittadini.

Un’intervista di circa 10 minuti con l’autore può essere seguita qui:

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 68 follower